Caricamento Eventi

Compagnia Virgilio Sieni

Lo spettacolo – mentre ‘costruisce’ realmente un giardino in scena – non riporta la parola della Divina Commedia, non cerca di tradurre il testo in movimento ma si pone sulla soglia di una sospensione, cercando di raccogliere la tenuità del contatto e del gesto primordiale, liberatorio e vertiginoso, dell’amore. Le piante restituiscono il vero senso della danza, la lingua penultima (dialettale e popolare), in grado di mettere in dialogo le persone secondo declinazioni astratte, simboliche, inventate ed immediatamente inscritte nella memoria.

Condividi questo evento.

Torna in cima