Si chiude il ciclo di incontri dedicati al cinema, in attesa della decima edizione della manifestazione cinematografica.

PRATO FILM FESTIVAL

DOPPIO INCONTRO DEDICATO AL CINEMA

Due gli appuntamenti in calendario presso il teatro di Manifatture Digitali Cinema Prato: lunedì 16 maggio con l’artista Renato Casaro e il regista Walter Bencini, e venerdì 20 maggio un incontro speciale per celebrare i cento anni dalla nascita di Ugo Tognazzi, con il ricordo di Ricky Tognazzi.

PRATO, 13 MAGGIO 2022. Doppio appuntamento con il cinema targato Prato Film Festival: la manifestazione ideata e diretta da Romeo Conte promuove due incontri ravvicinati con i protagonisti della Settima Arte, in programma presso il teatro di Manifatture Digitali Cinema Prato.

Il primo appuntamento, previsto per lunedì 16 maggio, dalle ore 14 alle ore 17, vede come ospiti di eccezione l’artista Renato Casaro e il regista Walter Bencini. Renato Casaro, vincitore di numerosi premi e conosciuto a livello internazionale per il suo lavoro, è l’artista che ha realizzato locandine cinematografiche divenute poi celeberrime, come quelle per i film di Sergio Leone (con cui ha instaurato una solida collaborazione) e quelle per titoli come C’era una volta in America, Il tè nel deserto, Balla coi lupi, e molte altre ancora. Per l’occasione, Casaro dialogherà con il regista Walter Bencini, di cui sarà proiettato L’ultimo uomo che dipinse il cinema, documentario incentrato sull’opera dello stesso Casaro.

Venerdì 20 maggio (dalle ore 15 alle ore 18.30) invece va in scena un incontro speciale per celebrare i cento anni dalla nascita di Ugo Tognazzi: guest star dell’incontro il figlio Ricky Tognazzi, a sua volta attore e regista, e autore del documentario (che sarà proiettato durante l’incontro) Tognazzi. La voglia matta di vivere, realizzato proprio a celebrazione dei cento anni dalla nascita del padre, nonché del libro Ugo – La vita, gli amori e gli scherzi di un papà di salvataggio, scritto insieme ai fratelli Gianmarco, Thomas e Maria Sole Tognazzi (che sarà presentato durante l’incontro) oltre che regista di film tra cui Ultrà, La scorta, Vite strozzate, Pietro Mennea – La freccia del Sud, e molti altri ancora.

Entrambi gli appuntamenti, ad ingresso libero, saranno condotti dal giornalista e critico cinematografico Paolo Calcagno.

Gli incontri (che vedono il prezioso contributo e patrocinio di CNA Toscana Centro, del PIN – Polo universitario “Città di Prato”, di Manifatture Digitali Cinema Prato, Fondazione Sistema Toscana, Convitto Nazionale “Cicognini” e Assessorato alla Cultura del Comune di Prato) chiudono il ciclo di eventi promossi dal Prato Film Festival per celebrare il suo decennale: tra le guest star che hanno partecipato il regista Giovanni Veronesi, presente al PIN – Polo universitario “Città di Prato” per un incontro su regia e sceneggiatura, gli attori Alberto Testone e Roberto Herlitzka, protagonisti dell’incontro speciale dedicato ai cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, e lo stunt coordinator-action director Franco Maria Salamon, che ha raccontato la sua esperienza con il grande cinema di Hollywood e come si progettano e realizzano le scene d’azione nei film.

Dal 30 Giugno al 3 Luglio, spazio infine all’edizione live del Prato Film Festival che andrà in scena presso l’Arena estiva del Castello dell’Imperatore, con quattro giorni di proiezioni, tavole rotonde e incontri con le guest star.

Romeo Conte, Direttore Artistico del Prato Film Festival, commenta: «È stato un bellissimo ciclo di incontri, e sono rimasto colpito ed emozionato dalla grandissima affluenza di giovani, studenti e appassionati di cinema. Il Prato Film Festival ha dimostrato di essere non solo un grande evento, ma ha saputo creare un feeling speciale con i pratesi. E non finisce qui: al Festival ci saranno ancora molte sorprese».