IL PROGRAMMA DI MAGGIO 2022

AL TEATRO DI CESTELLO

GIOVEDÌ 5 MAGGIO

ORE 20,45

LUCA GIACOMELLI FERRARINI in
“INCANTO” Testo e regia di L. Giacomelli
Con: Francesca Longhin e Diletta Marzano
Luca Giacomelli Ferrarini, tra i maggiori artisti del teatro musicale italiano, torna a calcare le assi del Teatro di Cestello, dove è già stato protagonista con “Processo a Pinocchio”, “Christmas in love” e “L’Ascensore”, con un nuovo entusiasmante spettacolo, con cui sta girando tutta italia. Il 5 maggio sarà protagonista di “INCANTO“, uno musicall off a tre voci che ripercorrerà la vita di un uomo nato nel 1901, un genio assoluto del Novecento che ha trasformato la propria fantasia in Arte, creando mondi unici ed eterni: Walt Disney. Un viaggio tra le più belle pagine musicali che accompagnano i personaggi dei suoi film più significativi: Pinocchio, La Sirenetta, La Bella e la Bestia, Oceania, Mary Poppins, Frozen e molti altri, arricchito di curiosità e poesia. 
 

VENERDI 6 MAGGIO

ORE 20,45

Centro Studi Tradizioni Popolari e Toscana Folk presentano
LISETTA LUCHINI in “CONCERTO PER CATERINA BUENO”
con Maurizio Geri e I Disertori e la partecipazione di Chiara Riondino e Angela Batoni.
Il Teatro di Cestello fu l’ultimo palco a ospitare un concerto propriamente detto di Caterina Bueno e oggi le rende omaggio, ricordando il mito de folk italiano, a 15 anni dalla scomparsa, con la serata evento promossa dal Centro Studi Tradizioni Popolari in occasione della ristampa del cd che l’artista registrò live in vari concerti nel 1994. In scena le sue eredi Lisetta Luchini, Chiara Riondino e Angela Badoni e musicisti che la accompagnarono nei lunghi anni di carriera.

DA VENERDÌ 13 A DOMENICA 22 MAGGIO
(spettacoli da venerdì a domenica)

Teatro di cestello CdG presenta
“LE AVVENTURE DELLA VILLEGGIATURA” di Carlo Goldoni
regia Marcello Ancillotti
Secondo Capitolo della Trilogia della Villeggiatura. Goldini segue un gruppo di nobili livornesi nel loro buon rifugio estivo di campagna. Un tempo fatto di svaghi e bagordi, di intrecci amorosi, senza pensare a spese e senza preoccuparsi troppo, per dire per nulla, del domani e delle conseguenze. Una nobiltà ormai decadente, che sta per cedere definitivamente il passo alla nuova classe borghese … La regia di Marcello Ancillotti riporta l’azione  negli anni del boom economico italiano, i favolosi ’60 del Novecento.

VENERDÌ 27 e SABATO 28 MAGGIO

Laboratorio Arca presenta
“DELITTO A VILLA ALBANI -GLI STRANI CASI DEL COMMISSARIO ALBERTI”
di Raffaele Totaro
con Raffaele Totaro, Iacopo Biagioni, Samuel Osman, Antonio Timpano
Regia Samuel Osman
La tranquillità di Villa Albani viene sconvolta da un omicidio. Il cugino del Conte viene trovato assassinato e, per trovare il colpevole, indaga l’eccentrico Commissario Alberti, coadiuvato dall’immancabile ispettore Andrei. Un mix di umorismo e suspence vi condurrà sino alla scoperta dell’assassino.