Un segno di acqua che rappresenta un varco tra l’inverno e la primavera, tra gli ultimi aliti gelidi e i primi raggi caldi del sole.

I Pesci sono generalmente molto timidi e di buon carattere. Se però trovano il suo ambiente ideale sono in grado di farsi apprezzare per tutte le loro ottime caratteristiche e possono diventare anche dei buoni leader. Sono persone difficile da comprendere e hanno una spiccata propensione a sfuggire da ogni difficoltà che la vita presenta loro. L’esistenza per molti di loro il più delle volte è una sorta di sogno a occhi aperti da vivere in un mondo fatto di intuizioni e sensibilità. A tratti pigro e bugiardo, in compenso ha una personalità intuitiva che lo aiuta a entrare in empatia con gli altri dispensando consigli spesso ragionati e mai banali. Calmo e riflessivo, riesce a capire chi gli sta intorno. I nati sotto questo segno spesso idealizzano il loro amore e ne rimangono feriti. Il loro innato romanticismo li porta a vivere con estrema passione e coinvolgimento ogni relazione, anche quelle che molte volte sono vive solo nel loro immaginario.

Le affinità con gli altri segni dello Zodiaco

Ariete: Una buona accoppiata, a tratti anche molto intensa
Toro: Da giocarsela ai dadi…
Gemelli: Difficilmente vanno d’accordo, ma buona l’intesa intellettuale
Cancro: Tanti punti in comune che ne fanno una buona coppia
Leone: Non è un’unione duratura, tradimenti e incomprensioni abitano questa coppia
Vergine: Assolutamente non può funzionare, troppo diversi
Bilancia: Molta fantasia, dolcezza ed erotismo: può funzionare
Scorpione: La passione travolgente dell’inizio dura poco, solo con molto impegno da entrambe le parti potrebbe funzionare
Sagittario: Una coppia con una buona intesa ma con troppe diversità per poter resistere
Capricorno: Entrambi amano la quiete, potrebbe funzionare bene
Acquario: Ideali in comune, si compensano ma i tradimenti dell’Acquario potrebbero essere un ostacolo
Pesci: Non può funzionare, troppa apprensione e poche decisioni.

L’anno che verrà

“La prima fiaba dell’uomo”

Il vostro universo è una chimera dove nuotano feti, sete di speranza, come un bacio sulla scorza del cuore.

La notte dai simulacri nascosti scolpisce parole nei silenziosi pensieri. L’alone di un sole nero, sirena dormiente da mille anni, si riflette nell’occhio fondo del pozzo come un pulsare di stelle nell’inchiostro del cielo.

Michelangelo Buonarroti 6 marzo 1475