Cinema in Villa ed il giovedì ingresso libero per le famiglie

Sei in: ://Cinema in Villa ed il giovedì ingresso libero per le famiglie

dall'8 luglio all'8 agosto 2020

INFORMAZIONI

Indirizzo: Villa Bardini Costa San Giorgio, 2 Firenze
Orario: 21.15
Prezzo: € 5

CONTATTI

Tel. 393 8570925 (orario 18/22)

www.villabardini.it

Giovedì in famiglia

Serata tutta speciale, quella del giovedì, dedicata alla famiglia. Un piccolo segnale di attenzione dopo questi mesi di lockdown. Per l’occasione le due Fondazioni si fanno carico del costo del biglietto e quella sera genitori e figli entrano gratuitamente. Si raccomanda di prenotare sul sito www.villabardini.it

#giovedì in famiglia

9/7 – Principessa Mononoke di Hayao Miyazaki

16/7 – Mia e il leone bianco di Gilles De Maistre

23/7 – Il GGG – Il grande gigante gentile di Steven Spielberg

30/7 – La volpe e la bambina di Luc Jacquet

6/8 – Le vacanze del piccolo Nicholas di Laurent Tirard

 

Il programma Completo

Serata inaugurale

8/7 – La La Land di Damien Chazelle

 

#lunedì omaggio a Woody Allen

13/7 – Hannah e le sue sorelle di Woody Allen

20/7 – Blue Jasmine di Woody Allen

27/7 – Midnight in Paris di Woody Allen

3/8 – Match Point di Woody Allen

#martedì l’arte al cinema

14/7 – Caravaggio – L’anima e il sangue di Jesus Garces Lambert

21/7 – Frida – Viva la Vida di Gianni Troilo

28/7 – Klimt e Schiele Eros e Psiche di Michele Mally

4/8 – Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità di Julian Schnabel

#mercoledì letterari (in collaborazione con La città dei lettori)

15/7 – La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi

22/7 Haiku on a plum tree di Mujah Maraini-Melhi

29/7 – La versione di Barney di Richard J. Lewis

5/8 – Il capitale umano di Paolo Virzì

#venerdì le grandi biografie

10/7 – Maria by Callas di Tom Volf

17/7 – Marylin di Simon Curtis

24/7 – Copia originale di Marielle Heller

31/7 – Lou Von Salomè di Cordula Kablitz-Post

7/8 – Nureyev – The White Crow di Ralph Fiennes

#sabato i grandi successi

11/7 – Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino

18/7 – Come un gatto in Tangenziale di Roberto Milani

25/7 – La forma dell’acqua di Guillermo del Toro

1/8 – Assassinio sull’Orient Express di Kenneth Branagh

8/8 – Green Book di Peter Farrelly

#domenica il sorprendente femminile

12/7 – Magari di Ginevra Elkann – alla presenza della regista

19/7 – Lady Macbeth di William Oldroyd

26/7 – Carol di Todd Haynes

2/8 – Elle di Paul Verhoeven

Mini-schede

Mercoledì 8 luglio

La La Land di Damien Chazelle (Usa 2016, 126′)

L’intensa e burrascosa storia d’amore, quasi…da Oscar, tra un’attrice e un musicista che si sono appena trasferiti a Los Angeles, città celebre per distruggere le speranze e infrangere i cuori. Quando il successo cresce per entrambi, i due si trovano di fronte a decisioni che incrinano l’equilibrio della loro relazione…

Giovedì 9 luglio

Principessa Mononoke di Hayao Miyazaki (Giap 1997, 133′)

Ashitaka, giovane guerriero, è costretto a uccidere un cinghiale selvatico posseduto da una divinità malvagia ma viene colpito da una maledizione mortale che lo costringe a lasciare il suo villaggio. Grazie all’incontro con una ragazza soprannominata Principessa Mononoke potrà placare gli spiriti della natura, salvarsi e riportare l’equilibrio nel suo mondo.

Venerdì 10 luglio

Maria by Callas di Tom Volf (Usa 2018, 113′)

Per la prima volta, 40 anni dopo la sua morte, la cantante lirica più famosa al mondo racconta la propria storia, con parole sue: attraverso filmati inediti, fotografie mai mostrate, lettere intime e rare immagini dietro le quinte.

Sabato 11 luglio

Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino (Ita/Fra/Usa 2017, 132′)

Primi anni ottanta, in una piccola cittadina del Nord Italia l’incontro tra due ragazzi, Elio, un adolescente sensibile e istruito, e Oliver, un ventiquattrenne spontaneo, affascinante e pieno di vita, segna l’inizio di un’estate indimenticabile.

Domenica 12 luglio

Magari di Ginevra Elkann (Ita/Fra 2019, 99′) – alla presenza della regista

I tre fratelli Alma, Jean e Sebastiano, si ritrovano scaraventati da Parigi, dove vivono con la madre, a Roma, nelle braccia di Carlo, padre assente, anticonformista e incapace di badare a se stesso. Durante le vacanze di Natale con il padre, la piccola Alma continua a credere fermamente che un giorno, magari, la sua famiglia potrà tornare unita.

Lunedì 13 luglio

Hannah e le sue sorelle di Woody Allen (Usa 1985, 106′)

Il rapporto complicato e gli intrecci amorosi di tre sorelle che vivono a New York. La vita quotidiana illuminata e resa originale dallo scintillante umorismo di Woody Allen. Vincitore di tre premi Oscar.

Martedì 14 luglio

Caravaggio – L’anima e il sangue di Jesus Garces Lambert (Ita 2017, 90′)

Un viaggio attraverso i capolavori di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, si alterna a interviste a celebri critici d’arte che aiutano una lettura composita dell’artista, dell’uomo e delle sue opere.

Mercoledì 15 luglio

La ragazza nella nebbia di donato Carrisi (Ita/Fra/Ger 2017, 127′)

In un piccolo paese di montagna in una notte di nebbia avviene uno strano incidente d’auto. E’ coinvolto un ex-poliziotto che non ricorda nulla di quanto è successo. Sollecitato da uno psichiatra, l’uomo rievoca l’ultimo caso a cui ha lavorato, la scomparsa di una ragazzina, Anna Lou.

Giovedì 16 luglio

Mia e il leone bianco di Gilles De Maistre (Fra 2018, 98′)

Mia è solo una bambina quando stringe una straordinaria amicizia con Charlie, un leoncino bianco nato nell’allevamento di felini dei genitori in Sudafrica. Ormai quattordicenne, Mia scopre che il suo incredibile legame con Charlie, divenuto uno splendido esemplare adulto, potrebbe finire da un momento all’altro…

Venerdì 17 luglio

Marylin di Simon Curtis (Usa 2011, 99′)

Inghilterra, estate 1956. La star americana Marilyn Monroe arriva oltreoceano in luna di miele con il marito, il famoso drammaturgo Arthur Miller. La diva è stata chiamata per recitare in “Il principe e la ballerina” al fianco di Sir Laurence Olivier. Quella stessa estate, il 23enne Colin Clark  mette piede per la prima volta in vita sua in un set cinematografico…

Sabato 18 luglio

Come un gatto in Tangenziale di Roberto Milani (ita 2018, 98′)

Giovanni, intellettuale impegnato e profeta dell’integrazione sociale, vive nel centro storico di Roma. Monica, ex cassiera del supermercato, con l’integrazione ha a che fare tutti i giorni nella periferia dove vive. Non si sarebbero mai incontrati se i loro figli non avessero deciso di fidanzarsi. Monica e Giovanni hanno un obiettivo in comune: la storia tra i loro figli deve finire.

Domenica 19 luglio

Lady Macbeth di William Oldroyd (Gb 2016, 89′)

Campagna inglese, 1865. A 17 anni, Katherine è costretta a un matrimonio senza amore con un uomo di mezza età. Soffocata dalle rigide norme sociali dell’epoca, inizia una relazione clandestina con un giovane stalliere alle dipendenze del marito…

Lunedì 20 luglio

Blue Jasmine di Woody Allen (Usa 2013, 98′)

Di fronte al fallimento della propria vita e del matrimonio con un ricco uomo d’affari, Jasmine, un’elegante e mondana newyorkese, decide di trasferirsi nel modesto appartamento della sorella Ginger a San Francisco, per cercare di dare un nuovo senso alla propria vita. Riuscirà ad adeguarsi?

Martedì 21 luglio

Frida – Viva la Vida di Gianni Troilo (Ita 2019, 90′)

Le due anime di Frida Kahlo: quella iconica e pioniera del femminismo contemporaneo e quell’artistica libera dalle costrizioni di un corpo martoriato. Tra lettere, diari e confessioni private, un viaggio nel cuore del Messico, alternando interviste esclusive, documenti d’epoca, ricostruzioni suggestive e l’immersione nelle opere della Kahlo.

Mercoledì 22 luglio

Haiku on a plum tree di Mujah Maraini-Melhi (Ita/Giap 2016, 73′)

Tokyo 1943: l’antropologo italiano Fosco Maraini e la moglie Topazia Alliata rifiutano di firmare per la Repubblica di Salò. A seguito della loro scelta vengono mandati a Nagoya in un campo di Prigionia con le loro tre figlie Dacia, Yuki e Toni. Mujah, figlia di Toni, a distanza di tanti anni, va in Giappone per ripercorrere l’esperienza familiare e rielaborarla facendola propria attraverso il recupero della memoria.

Giovedì 23 luglio

Il GGG – Il grande gigante gentile di Steven Spielberg (Usa/Gb/Can 2016, 117′)

Una ragazzina di dieci anni, Sophie, viene rapita dal GGG, il grande gigante gentile e portata nel suo mondo. I due diventano amici e decidono di escogitare un piano per liberarsi dei giganti cattivi che vogliono attaccare gli umani.

Venerdì 24 luglio

Copia originale di Marielle Heller (Usa 2018, 106′)

Ispirata alle memorie della scrittrice Lee Israel. Quando gli editori si orientano su libri sempre più semplici e corrivi, Lee Israel si trova senza lavoro. I suoi tanti volumi dedicati, tra gli altri, a Katharine Hepburn ed Estée Lauder, non la salvano dal tracollo economico. Passa allora a redditizie truffe letterarie: falsifica lettere di celebrità decedute.

Sabato 25 luglio

La forma dell’acqua di Guillermo del Toro (Usa 2017, 119′)

America, piena Guerra Fredda, in un segretissimo laboratorio governativo di massima sicurezza lavora una donna intrappolata in una vita fatta di silenzio e isolamento, finché la sua esistenza non cambia per sempre quando scopre uno strano anfibio umano in laboratorio. Vincitore di 4 Premio Oscar tra cui Miglior Film 2018

Domenica 26 luglio

Carol di Todd Haynes (Usa/Gb 2015, 118′)

New York, anni Cinquanta. Carol Aird è una donna elegante, sofisticata e benestante, in trattativa con il marito per il divorzio e l’affidamento della figlia. Therese Belivet, invece, si sta affacciando nell’età adulta, indecisa sul percorso da intraprendere nella vita. Le due donne si incontrano per caso in un grande magazzino di Manhattan e da quel momento nasce un’amicizia molto speciale…

Lunedì 27 luglio

Midnight in Paris di Woody Allen (Usa 2011, 94′)

Gil, autore di Hollywood alle prese con il suo primo romanzo, è in vacanza a Parigi con la fidanzata Inez e con i genitori di lei. Una notte l’uomo sale a bordo di una misteriosa auto d’epoca che trasporta niente meno che Francis Scott Fitzgerald e sua moglie Zelda. Grazie a loro, Gil entrerà in contatto con l’affascinate universo artistico della Parigi degli anni Venti…

Martedì 28 luglio

Klimt e Schiele Eros e Psiche di Michele Mally (Ita 2018, 75′)

Con la Prima Guerra Mondiale, a Vienna si conclude un’età dell’oro. Due pittori rappresentano l’anima irrequieta e passionale della città in quel periodo storico: Egon Schiele e Gustav Klimt.

Mercoledì 29 luglio

La versione di Barney di Richard J. Lewis (Can/Ita 2010, 132′)

Il 70enne ebreo canadese Barney Panofsky, cinico e devastato, decide di raccontare la sua personale ‘versione’ dei fatti riguardanti le sue memorie e soprattutto sulla morte dell’amico Bernard “Boogie” Moscovitch, di cui a suo tempo era stato accusato.

Giovedì 30 luglio

La volpe e la bambina di Luc Jacquet (Fr 2007, 90′)

E’ una bella mattina d’autunno e una bambina percorre un sentiero in mezzo alla natura segreta e selvaggia. Durante il suo cammino, la bambina si imbatte in una volpe e ne rimane al contempo affascinata e impaurita. Vinto il timore iniziale, la bambina si avvicina alla volpe e da quel momento vivranno insieme un’incredibile avventura.

Venerdì 31 luglio

Lou Von Salomè di Cordula Kablitz-Post (Ger 2016, 103′)

Scrittrice, poetessa, intellettuale, psicologa, archetipo di militante femminista. A 72 anni, mentre il Reich prende potere in Germania, Lou, costretta a nascondere la propria discendenza ebraica, racconta le sue memorie a un ammiratore.

Sabato 1 agosto

Assassinio sull’Orient Express di Kenneth Branagh (Usa 2017, 114′)

Mentre è in viaggio sull’Orient Express, il famoso detective Hercule Poirot è chiamato a indagare sul misterioso omicidio di un ricco uomo d’affari avvenuto a bordo. Il delitto vede coinvolti tredici passeggeri, tutti potenziali colpevoli. Dal celebre racconto di Agatha Christie.

Domenica 2 agosto

Elle di Paul Verhoeven (Fra 2016, 130′)

Michèle (Isabelle Huppert) è una donna decisa e rigorosa, nella propria attività professionale così come nella vita privata e sentimentale. Tutto cambia dopo l’aggressione subita in casa sua da parte di un misterioso sconosciuto. Imperterrita, Michèle si mette sulle tracce dell’aggressore, dando vita a un gioco che può diventare molto pericoloso…

Lunedì 3 agosto

Match Point di Woody Allen (Usa/Gb 2005, 124′)

Chris è un giovane irlandese, insegnante di tennis, bello e sicuro di sé. Chris, ha la possibilità di dare lezioni ai membri della famiglia Hewitt, nobili e ricchi, che sin da subito lo accolgono nel loro giro di amici. Ambizioso e senza scrupoli, Chris è pronto a tutto per raggiungere agio e successo…

Martedì 4 agosto

Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità di Julian Schnabel (Usa 2018, 110′)

Willem Dafoe interpreta gli ultimi, tormentati anni di Vincent Van Gogh. Dal burrascoso rapporto con Gauguin nel 1988 fino al colpo di pistola che gli ha tolto la vita a soli 37 anni. Un periodo frenetico e molto produttivo che ha portato alla creazione di capolavori che hanno fatto la storia dell’arte e che continuano ad incantare il mondo intero.

Mercoledì 5 agosto

Il capitale umano di Paolo Virzì (Ita 2014, 109′)

In una provincia del Nord Italia, alla vigilia delle feste di Natale, sullo sfondo di un misterioso incidente, si incrociano le vicende dell’ambizioso immobiliarista Dino Ossola, di una donna ricca e infelice che desidera una vita diversa e di una ragazza, sottomessa ai voleri del padre, che sogna un amore vero.

Giovedì 6 agosto

Le vacanze del piccolo Nicholas di Laurent Tirard (Fr 2013, 97′)

Finalmente le vacanze estive sono arrivate e il piccolo Nicolas, con i suoi genitori e la nonna, partono per andare al mare. Ben presto Nicolas si farà nuovi amici in spiaggia con cui vivere l’estate dal punto di vista dei bambini. Ma soprattutto Nicolas incontra Isabelle, che lo guarda con i suoi grandi occhi e che lui teme di dover sposare per forza.

Venerdì 7 agosto

Nureyev – The White Crow di Ralph Fiennes (Gb 2018, 122′)

La vita di Rudolf Nureyev, uno dei più grandi ballerini del Novecento. Dalla dura infanzia nella grigia città di Ufa, sino agli studi a Leningrado e al successo come membro del balletto di Kirov. Incontenibile e ribelle, in tournée a Parigi nel 1961 viene marcato stretto dal KGB mentre in lui cresce giorno per giorno l’amore per la libertà e per lo stile di vita occidentale…

Sabato 8 agosto

Green Book di Peter Farrelly (Usa 2018, 130′)

New York, anni ’60. Tony Lip, un tempo rinomato buttafuori, finisce a fare l’autista di Don Shirley, giovane pianista afro-americano. Lip deve accompagnare il pianista prodigio in un lungo tour nel profondo sud degli Stati Uniti. Dopo alcune prime difficoltà, il viaggio nelle regioni razziste degli USA porta i due a stringere una forte e straordinaria amicizia. Vincitore di 5 Premi Oscar tra cui Miglior Film 2019.

2020-06-29T11:41:55+00:00 Categorie: Cinema|Tags: |

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

informacitta.net