DOMENICA A TEATRO FEBBRAIO A La citta’ del teatro CASCINA

Sei in: ://DOMENICA A TEATRO FEBBRAIO A La citta’ del teatro CASCINA

dal 2 al 16 febbraio 2020

INFORMAZIONI

Indirizzo: La Città del Teatro via Tosco Romagnola, 656 Cascina Pisa
Orario: 17 e 18
Prezzo: €7,50/6,50 | ridotto Unicoop Fi e convenzioni 6 adulto, 4,50 bambino

2 febbraio ore 17 e ore 18

La Baracca -Testoni ragazzi

UN ELEFANTE SI DONDOLAVA

di e con Roberto Frabetti/Gianluigi Marra e Lorenzo Monti

regia di Valeria Frabetti

oggetti e scenografie di Vanni Braga

Un elefante si dondolava sopra al filo di una ragnatela

e trovando la cosa interessante andò a chiamare un altro elefante…

Se un elefante può dondolarsi sopra al filo di una ragnatela, allora tutto può diventare possibile.

Un elefante si dondolava… è una storia un po’ strana, forse vera o forse no…

Una storia piena di cose possibili e impossibili e di cose impossibili che diventano possibili, come accade nei sogni. È la storia di un sogno dove la città si trasforma e il cielo si riempie di palloncini, mentre appare la luna. Case basse, di forme strane e grattacieli altissimi, tra i quali è teso un filo di ragnatela sul quale due elefanti si dondolano cantando, e che all’improvviso si spezza.

Inizia così la ricerca di un nuovo filo, perché il ragno è stanco di vedere i suoi fili distrutti, uno dopo l’altro, dagli elefanti equilibristi. Un sogno che si riempie di incontri inaspettati: i due elefanti equilibristi, il ragno, l’omino col megafono, il gatto vestito di verde e il suo camion giallo, il topolino dalla lunga coda rosa che vuole mangiare un po’ di formaggio lunare, l’orso e il canguro che si rincorrono in triciclo ridendo e cercando un filo che non c’è, il coniglio con cappello e monopattino…

da 1 a 4 anni

Durata 35’ PALCO SALA GRANDE / RIDOTTO

 

9 febbraio ore 17

Sardegna Teatro | Teatropersona

IL PRINCIPE MEZZANOTTE

di Alessandro Serra

Con Andrea Castellano, Marco Vergati, Silvia Valsesia

regia, scene, luci Alessandro Serra

Realizzazione ombre Chiara Carlorosi

immagine Maria Distefano

Buonasera! Siete pronti ad ascoltare la storia del principe Mezzanotte? Dovrete essere molto coraggiosi perché è una storia misteriosa, e divertente e buffa, ma anche un po’ paurosa. C’è una volta un principe, dico c’è perché mica è morto poveretto, insomma c’è una volta un principe di nome Mezzanotte, nato a mezzanotte e perdutamente innamorato del buio e delle stelle. Perché senza il buio le stelle non si vedono, giusto? Tutti pensano che la notte protegga e nasconda fantasmi, lupi e streghe e che la luce del giorno, invece, renda il mondo splendido e sereno. Eppure è proprio di notte che prendono vitai sogni. Ma anche i sogni più belli posso trasformarsi in incubi, proprio come accadde al nostro povero principe, costretto a nascondersi in questo magico comò per sfuggire alla maledizione della terribile strega Valeriana.

Un carosello di personaggi buffi e grotteschi ci porteranno nel mondo di questa fiaba delicata e romantica raccontata con uno stile insolitamente noir, misterioso e poetico.

5 – 11 anni

Durata 60’ PALCO SALA GRANDE

 

16 febbraio ore 17

Drammatico vegetale |Ravenna Teatro

LO ZOO DI PINOCCHIO

di Pietro Fenati

con Pietro Fenati ed Elvira Mascanzoni

musiche dal vivo Jenny Burnazzi, Andrea Carella

luci-audio Alessandro Bonoli

Organizzazione William Rossano e Sara Maioli

Produzione Ravenna Teatro

Affrontare Le avventure di Pinocchio con originalità non è tanto semplice. Si tratta di uno dei libri più diffusi al mondo, oggetto di infinite riduzioni teatrali e cinematografiche.

Questa volta raccontiamo una storia dal punto di vista dei tanti animali che popolano le pagine del libro, la raccontiamo a modo nostro, con poche parole e l’incanto delle figure e dei gesti. In scena due improbabili demiurghi fanno ciò che sempre succede in teatro: creano una storia. Una storia che all’inizio è “la storia”. Prima viene la luce, poi lo spazio e il tempo, poi nasce la vita. E da lì, dalla vita creata, si dipana uno strano bestiario; un bestiario o uno zoo, che ci indica la giusta strada alla ricerca della figura di Pinocchio, alla ricerca in fondo, della nostra umanità. L’azione scenica è accompagnata dalle musica eseguita dal vivo di Jenny Burnazzi al violoncello e Andrea Carella alla chitarra classica.

3-8 anni

Durata 60 ‘

SALA PICCOLA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

informacitta.net