BOTTA E RISPOSTA CON GIANCARLO MORDINI

Sei in: :/, Teatro/BOTTA E RISPOSTA CON GIANCARLO MORDINI

intervista a cura di Maria Paternostro

INFORMAZIONI

Indirizzo: Teatro di Rifredi via Vittorio Emanuele II, 303 - Firenze
Orario: 055/422.03.61 – www.toscanateatro.it

CONTATTI

Lo slogan del cartellone del Teatro di Rifredi è “Il Teatro ti sveglia”, come ci terrete vigili e attenti?

Tanto per cominciare con la nostra linea produttiva. Inauguriamo la stagione con il debutto di Tebas Land del franco-uruguaiano Sergio Blanco, uno dei più originali e innovativi autori apparsi sulla scena internazionale, ancora sconosciuto in Italia. Lo spettacolo, di cui Angelo Savelli ha curato la traduzione e la regia, ha una drammaturgia pazzesca e mescola aspetti personali e finzione in un un gioco metateatrale, come un novello Pirandello, ed affidato a un portentoso Ciro Masella e al talentuoso Samuele Picchi.

In seguito proponiamo un altro testo del francese Rémi De Vos, sempre per Angelo Savelli, che, dopo Alpenstock, ha tradotto e curato la regia Tre rotture, tre coppie tutte interpretate da Monica Bauco e Riccardo Naldini, in cui il lato grottesco è spinto fino all’inverosimile per una summa della crisi della coppia contemporanea. E ancora la ripresa de Il principio di Archimede, una metafora dell’ambiguità della verità.

Chi sono gli ospiti in cartellone?

Iniziamo con Alessandro Riccio che porta in scena, per il terzo anno consecutivo, la sua Bruna, eccentrica cantante di locali di serie B, i musicisti della Rimbamband, ancora più bravi ed esilaranti grazie alla regia di Gioele Dix, un inedito Dario Ballantini che ripropone Ettore Petrolini. E per restate ancora tra musica e teatro, l’atteso ritorno della compagnia madrilena degli Yllana, con un cast completamente rinnovato in cui quattro aborigeni si cimentano in una commedia musicale tra canzoni pop e arie liriche. Questo spettacolo è stato premiato dal pubblico al Festival d’Avignone di quest’anno come miglior musical. E ancora la ripresa de la favola de La scortecata per la regia di Emma Dante e l’arrivo de La Locandiera di Tindaro Granata. Ma, oltre ai grandi nomi della scena, ospitiamo volentieri anche la produzione di Kanterstrasse Teatro con Luca Avagliano (uno dei protagonisti di Walkig Thérapie, spettacolo cult dell’Estate Fiorentina) nel suo Niente panico. Infine rinnoviamo lo spazio per la danza con la Compagnia Opus Ballet diretta da Rosanna Brocanello.

Quest’anno niente Ultimo Harem?

Non solo, ma quest’anno non proporremo neanche La bastarda di Istanbul, l’altra nostra produzione che vede in scena Serra Yilmaz, proprio perché ha altri impegni. Ma nelle prossime stagioni chissà….

– Maria Paternostro –

2019-09-24T17:07:53+00:00 Categorie: Appuntamenti, Teatro|

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

informacitta.net