BOTTA E RISPOSTA CON SAVERIO BARSANTI

Sei in: ://BOTTA E RISPOSTA CON SAVERIO BARSANTI

intervista a cura di Maria Paternostro

INFORMAZIONI

CONTATTI

www.teatridipistoia.it

SAVERIO BARSANTI direttore artistico dell’Associazione Teatrale Pistoiese

Le stagioni del Manzoni rispecchiano sempre la tua capacità funambolica di proporre spettacoli più popolari ed altri più impegnati.

Non è facile perché il pubblico va sempre stimolato e incuriosito con la ricerca degli spettacoli più appetibili. Quest’anno la stagione, a causa di lavori in corso all’interno del teatro, partirà in ritardo a fine novembre con l’esclusiva regionale di L’onore perduto di Katharina Blum, dal romanzo di Heinrich Böll, un testo attualissimo in cui si parla di terrorismo, politica e i danni a cui può portare una cattiva informazione. In cartellone avremo titoli di prosa, musica sinfonica, musical e opera lirica. Infatti proprio ad ottobre proporremo L’empio punito di Alessandro Melani, una coproduzione con il Teatro Verdi di Pisa, che prima debutterà nella città della Torre e poi al Pacini di Pescia.

Gli spettacoli in abbonamento sono 11. Da un classico del Novecento come Un tram che si chiama desiderio di Tennessee Williams fino al dissacrante Supermarket di Elsinor Teatro in prima regionale.

Da After Miss Julie del Teatro Franco Parenti con gli amatissimi con Gabriella Pession e Lino Guanciale alla riduzione teatrale di Mine vaganti di Ferzan Ozpetek affidato ad un cast completamente diverso rispetto al film. Da Il costruttore Solness in cui Alessandro Serra, il regista di Macbettu, reinventa Ibsen con Umberto Orsini, Lucia Lavia, Renata Palminiello alle esilaranti Le Signorine di Pierpaolo Sepe che vede sul palco due eccezionali mattatrici come Isa Danieli e Giuliana De Sio. Da Scene da Faust con la compagnia Lombardi Tiezzi a La classe di Vincenzo Manna in cui si pone l’attenzione sul bullismo.

Non mancano neanche i musical come l’inossidabile Grease della Compagnia della Rancia di Saverio Marconi.

Avete anche altri spettacolo fuori abbonamento?

Per la rassegna Altri Linguaggi a fine mese al Funaro debutta il primo episodio della trilogia degli Omini dal titolo Circolo polare artico, liberamente ispirato ai racconti di Jørn Riel, in seguito gli altri due saranno proposti sul palco del Bolognini e del Manzoni. Tra le produzioni dell’Associazione Teatrale Pistoiese cito Risveglio di primavera per la regia della nostra Renata Palminiello, la nuova performance di Cristiana Morganti, e, sempre per restare in tema coreutico, Metamorphosis per la coreografia di Virgilio Sieni.

                                                                                                                                                      – Maria Paternostro –

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

informacitta.net