Della morte e del morire settembre 2018 – dicembre 2019

Sei in: :/, Festival, Musica, Teatro/Della morte e del morire settembre 2018 – dicembre 2019

dal 12 ottobre al 22 dicembre 2019

INFORMAZIONI

Indirizzo: Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Capannori, Lucca)

performance / concerti / installazioni mostre / incontri / laboratori e teatro ragazzi

PROGRAMMA:

Sabato 12 ottobre, dalle ore 11.00 alle ore 19.30, XV Giornata del Contemporaneo. Porte aperte alla Tenuta Dello Scompiglio con ingresso libero alle installazioni in corso e alle opere permanenti.
Nello stesso giorno, dalle ore 16.00, si inaugura After/Dopo. Un progetto su ciò che resta, installazione della compagnia Effetto Larsen, ideazione e direzione artistica di Matteo Lanfranchi. I visitatori sono invitati a prendere parte a un percorso site-specific sul rapporto di ciascuno con la fine dell’esistenza. Le tracce lasciate – fogli di carta, sassi, scritte – nel tempo creano una installazione. Fino al 27 ottobre. Progetto vincitore del bando.
Sabato 12, domenica 13 ottobre (sabato ore 19.30, domenica ore 18.00), FM [featuring mortuum], performance ideata da Cristina Planas Leitão, in scena con Valentina Campora, con la partecipazione di Daniela Cruz. Come può essere interpretata la morte per arrivare al coinvolgimento emotivo del pubblico, quando il performer è proprio lì, in carne ed ossa, sulla scena? FM è una riflessione sulla presenza della morte nella performance e sul teatro come luogo di tutte le possibilità. Produzione bactéria/Teresa Camarinha, coproduzione Teatro Municipale di Porto (PT) – Festival DDD, in collaborazione con Centro di Arte di Ovar, Câmara Municipal di Ovar (PT). Progetto vincitore del bando.
Sabato 26 ottobre, ore 19.30, La morte stanca, parla. Nogo Ensemble presenta un concerto sul fascino della morte, indagata in un viaggio sonoro dalle tonalità talvolta inquiete, talvolta più estatiche e pacificate. Un invito, quale che sia la nostra visione e la nostra paura più grande, a non rimuovere la morte, ma ad accoglierla con amore nei riti del nostro quotidiano. Musiche di Jacob TVOliver MessiaenDavid Lang, Franz Schubert. Progetto vincitore del bando.
Fino al 22 dicembre, nello SPE – Spazio Performatico ed Espositivo Dello Scompiglio, è visitabile inoltre Camera #5, installazione di Cecilia Bertoni, in cui l’artista, partendo dalla scrittura del proprio testamento, indaga sulla morte e sulla sua necessità.
Per la Rassegna teatro Ragazzi si presentano:
– domenica 6 ottobre, Gianni e il gigante, di Teatro delle Briciole. Dai 4 anni;
– domenica 20 ottobre, Ticina mani di corteccia, de Il Teatro nel Baule. Dai 6 agli 11 anni e per tutti. Progetto vincitore del bando;
Il Progetto Dello Scompiglio ideato e diretto da Cecilia Bertoni, prende vita nella omonima Tenuta, situata alle porte di Lucca, sulle colline di Vorno; una realtà in cui le attività legate alle arti visive e performatiche negli spazi interni ed esterni e il dialogo e le attività con la terra, con il bosco, con la fauna, con l’elemento architettonico contribuiscono a una ricerca di cultura. Ogni scelta relativa al Progetto è perciò valutata in relazione alla propria sostenibilità ambientale, attraverso forme di interazione e di responsabilità. All’interno della Tenuta Dello Scompiglio, accanto all’Azienda Agricola e alla Cucina Dello Scompiglio, opera l’omonima Associazione Culturale. L’Associazione dal 2007 crea, produce e ospita spettacoli, concerti, mostre, installazioni; realizza residenze di artisti, laboratori, corsi e workshop; organizza e propone itinerari performatici all’aperto, visite guidate, lezioni Metodo Feldenkrais®; gestisce lo Spazio Performatico ed Espositivo (SPE). Una particolare attenzione è dedicata infine alle attività culturali per bambini e ragazzi, con rassegne teatrali, laboratori e campi estivi.  www.delloscompiglio.org
2019-09-11T12:42:42+00:00 Categorie: Arte, Festival, Musica, Teatro|

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

informacitta.net