Prima di essere il film che nel 1961 diretto da Robert Wise e Jerome Robbins, protagonisti principali Natalie Wood, Richard Beymer e George Chakiris, fece incetta di Oscar (dieci), West side story nel 1957 fu un musical di grande successo, destinato, grazie anche alla versione cinematografica, a consolidare il mito di Broadway. West Side Story con le celebri musiche di Leonard Bernstein su testi di Arthur Laurents e Stephen Sondheim, approda dal 13 dicembre al Teatro del Maggio in occasione del centenario della nascita del compositore statunitense. La produzione firmata da Federico Bellone (dialoghi in italiano e canzoni in lingua originale) presenta un nuovo adattamento del libretto scritto da Franco Travaglio, con le coreografie originali di Robbins riprodotte da Fabrizio Angelini, l’orchestra e il coro del Maggio Musicale diretti da Francesco Lanzilotta, e con un cast di giovani talenti del canto e della danza, nel solco e in linea con quello che era il progetto originario e l’idea iniziale dello stesso Bernstein.

_Gabriele Rizza_

Soggetto:

Upper West Side di New York, metà anni Cinquanta: due gangs sono in lotta per la spartizione del territorio, i Jets e gli Sharks. In questo clima di odio e intolleranza nasce una storia d’amore tra Tony e Maria, appartenenti a bande rivali. Come novelli Romeo e Giulietta newyorkesi, i due giovani vivono un amore contrastato che non può che concludersi in tragedia. West Side Story, musical su libretto di Arthur Laurents e Stephen Sondheim, musiche di Leonard Bernstein e coreografie di Jerome Robbins, debutta a Washington nel 1957. Da lì si sposta a Broadway dove ottiene un successo strepitoso, diventando uno dei titoli più amati e rappresentati ancora oggi. Nel centenario della nascita di Leonard Bernstein, West Side Story approda a Firenze nella produzione italiana firmata da Federico Bellone, in un nuovo adattamento del libretto firmato da Franco Travaglio e con le coreografie originali di Jerome Robbins riprodotte da Fabrizio Angelini.

West Side Story
Musica di Leonard Bernstein
Libretto di Arthur Laurents e Stephen Sondheim
Première: 19 agosto 1957 al National Theatre di Washington
Dialoghi in italiano e canzoni in lingua originale