Stagione Cameristica 2019 Associazione Musicale Lucchese

Sei in: :/, Z-Evidenza/Stagione Cameristica 2019 Associazione Musicale Lucchese

domenica 27 gennaio 2019

INFORMAZIONI

Indirizzo: Auditorium Istituto Musicale Luigi Boccherini, piazza del Suffragio, 6 - Lucca
Orario: 17
Prezzo: € 12/10/5

 

Domenica 27 gennaio
In collaborazione con Associazione Musica con le Ali
ERICA PICCOTTI violoncello
MATTEO FOSSI pianoforte
F. Poulenc, I. Stravinskij, L. Janáček,
A. von Webern, C. Debussy

Straordinari interpreti e pagine di grande fascino e energia
per il concerto dell’Associazione Musicale Lucchese, domenica 27 gennaio al Suffragio
ERICA PICCOTTI, MATTEO FOSSI E LA GRANDE MUSICA DEL NOVECENTO
In programma pagine di Poulenc, Stravinskij, Janáček, Webern e Debussy
Saranno la violoncellista Erica Picotti e il pianista Matteo Fossi i protagonisti del secondo concerto della Stagione dell’AML, in programma domenica 27 gennaio alle 17 all’auditorium “Boccherini”.
Erica Piccotti è una delle musiciste più interessanti della nuova generazione; non ancora ventenne, ha già vinto numerosi premi, ha suonato con musicisti del calibro di Louis Lortie, Bruno Canino, Salvatore Accardo, Mario Brunello ha ricevuto dal Presidente della Repubblica l’Attestato d’Onore “Alfiere della Repubblica” ed è stata ospite dell’Accademia Chigiana di Siena, dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, del Festival dei Due Mondi di Spoleto.
Matteo Fossi, nato a Firenze nel 1978, ha studiato fin da piccolo pianoforte e musica da camera alla Scuola di Musica di Fiesole ed è uno dei cameristi italiani più apprezzati e richiesti. Sarà lui a introdurre il pubblico il programma del concerto, dedicato ad alcuni grandi autori, tra Ottocento e Novecento.
Programma di grande fascino, non usuale, ricchissimo di ritmo e colore e certamente da tutto scoprire. Da Suite Française d’apres Claude Gervaise di Francis Poulenc, che nel 1935 trovò ispirazione nelle musiche del compositore rinascimentale Claude Gervaise, a Igor Stravinskij con la splendida Suite Italienne.
Potremo poi ascoltare Pohádka, “poemetto cameristico” di Léos Janáček che ben rappresenta la sua ricerca e lo studio dei materiali folclorici moravi. Di Anton von Webern saranno eseguiti invece Tre piccoli pezzi op.11, pagine brevissime e ricchissime di significati e sfumature. Chiuderà il concerto la bellissima Sonata in re minore di Claude Debussy.
Il biglietto intero costa 12 euro (ridotto 10 euro). Riduzioni per studenti (5 euro) e gruppi familiari. I ragazzi sotto i 14 anni entrano gratis.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

informacitta.net