ABITI DA OSCAR al Museo del Tessuto

Sei in: :/, Z-Evidenza/ABITI DA OSCAR al Museo del Tessuto

dall'11 febbraio al 27 maggio

INFORMAZIONI

Indirizzo: Museo del Tessuto via Puccetti, 3 - Prato
Orario: Martedì - giovedì: 10-15 Venerdì e sabato: 10-19 Domenica: 15-19
Prezzo: €7/5

CONTATTI

www.museodeltessuto.it

0574.611503

La mostra che si apre l’11 nel Museo del Tessuto di Prato, svela un affascinante dialogo, storico, artistico, artigianale, fra Maria Antonietta, Sophia Coppola e Milena Canonero. Partendo dal film che la regista, figlia d’arte (il padre Francis non ha bisogno di presentazioni) dedicò nel 2006 alla figura della regina di Francia (sposa a 15 anni a Luigi XVI, finita sulla ghigliottina nel 1793), magistralmente vestita dalla costumista italiana che nell’occasione si guadagnò il terzo Oscar: nel 1976 c’era stato Barry Lyndon, nel 1982 Momenti di gloria, nel 2015 ci sarà Grand Hotel Budapest. Realizzata dal museo pratese in collaborazione con la romana Sartoria The One, custode di un vastissimo patrimonio di abiti che raccontano la storia dello spettacolo televisivo, teatrale e cinematografico italiano e non solo, la mostra svela in diretta, in modo tangibile, un giacimento di creatività unanimemente riconosciuto come la migliore reinterpretazione mai realizzata per lo schermo dell’abbigliamento del 18esimo secolo. Sfilano su una grande pedana una ventina di abiti maschili e femminili indossati dai principali personaggi del film, metafora visiva delle tappe della vita di una donna che dal suo arrivo alla corte di Francia fino alla tragica morte, ha fatto dell’abbigliamento il suo biglietto da visita presso le corti europee. Il percorso della nostra “Signora degli Oscar” (nove nomination, più il Premio alla carriera conferitole l’anno scorso dalla Berlinale), si sviluppa e sovrappone con “Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo”, organizzato insieme Uffizi e dallo Stibbert, dedicato all’evoluzione dello stile e della moda nello stesso secolo. Così, la compresenza di abiti e tessuti originali del Settecento accanto alle reinterpretazioni per il cinema, costituiscono un unicum che offre ai visitatori la possibilità di scoprire la moda di un secolo straordinario e ricco di innovazioni.    (Gabriele Rizza)













2018-02-09T16:14:31+00:00 Categorie: Arte, Z-Evidenza|Tags: , |

Lascia un commento

informacitta.net